ANTEPRIMA CHIARETTO: LA ROSÉ REVOLUTION SI È COMPIUTA

Quattro anni di lavoro in degustazione alla Dogana Veneta. Appuntamento 11 e 12 marzo a Lazise con 140 rosé dei Consorzi del Chiaretto di Bardolino e della Valtènesi

La Rosé Revolution del Chiaretto di Bardolino e la doc del Valtènesi Chiaretto portano i loro frutti alla Dogana Veneta di Lazise con l’Anteprima dei vini dell’annata 2017. Domenica 11 e lunedì 12 marzo 2018 banco d’assaggio e degustazioni con 65 aziende per un totale di 140 rosé provenienti dalla riviera veneta e da quella lombarda del lago di Garda, per la prima volta unite nella presentazione del Chiaretto.

Quattro anche le masterclass pensate per il pubblico nella prima giornata dell’evento nella Sala Civica del Municipio del Comune di Lazise, che patrocina la manifestazione: appuntamento alle 10.30 e alle 15.30 con la degustazione Il Chiaretto di Bardolino e la Rosé Revolution guidata da Fabio Poli di Ais Verona, mentre alle 14.30 e alle 16.30 Fabio Finazzi di Onav Brescia condurrà il tasting La Valtènesi e il suo Chiaretto: storia e caratteri.

In Dogana Veneta, il Consorzio di tutela del Chiaretto di Bardolino e il Consorzio Valtènesi presenteranno, oltre all’annata 2017, anche i frutti della Rosé Revolution iniziata quattro anni fa. Dalla vendemmia 2014, infatti, i vignaioli gardesani hanno deciso di concentrarsi sulla produzione di un vino dal colore rosa molto pallido, più agrumato e floreale, con l’obiettivo di elevare il rosé a portabandiera del loro territorio.

“Durante l’Anteprima del Chiaretto – spiega Franco Cristoforetti, Presidente del Consorzio Tutela del Chiaretto e del Bardolino – potremo toccare con mano i risultati della Rosé Revolution. I dati del 2017 ci mostrano che il nostro lavoro sulla DOC sta dando i suoi frutti: lo scorso anno abbiamo venduto 9 milioni e mezzo di bottiglie, il 12% in più rispetto all’anno prima, il 37% del totale della denominazione. Ottimi anche i riscontri del Valtènesi Chiaretto, che è intorno ai 2 milioni di bottiglie. Questo gemellaggio fra i due Consorzi del Chiaretto in occasione dell’Anteprima ci permetterà di mettere in luce affinità e differenze dei nostri rosé, che stanno ottenendo un riscontro sempre maggiore da parte dei mercati internazionali, in particolare da quello nordamericano e scandinavo”.

L’orario di apertura al pubblico domenica 11 marzo è dalle 10 alle 18, mentre il lunedì l’Anteprima apre solo per gli operatori dalle 14 alle 20. Il costo del calice per le degustazioni di domenica in Dogana Veneta è di € 15 per l’intero e di € 10 per il ridotto (l’ingresso ridotto è riservato a chi prenota il calice sul sito anteprimachiaretto.it e per i soci Ais, Onav, Fis, Slow Food, Fisar, Ristoranti Che Passione, YouLaziseCard, gratuito per i residenti nel Comune di Lazise, previo ritiro del pass in Municipio), mentre è totalmente libero l’ingresso per gli operatori nella giornata loro riservata, il lunedì.

Il programma completo della manifestazione è disponibile sui siti:

www.ilbardolino.com e www.anteprimachiaretto.it

A cura ufficio stampa: Studio Cru 

Michele Bertuzzo 347 9698760 –  michele@studiocru.it

Carlotta Faccio 324 6199999 – carlotta@studiocru.com

 

 

 

Un vignaiolo d’altri tempi…

I SEGRETI DELL’ OLTREPO’ PAVESE CON ANDREA PICCHIONI:

DOPPIA VERTICALE A TAORMINA GOURMET

Un vignaiolo d’altri tempi che non è facile incontrare in giro perché sempre al lavoro nelle campagne di Canneto Pavese. Racconterà il suo mondo con tipicità e tradizione.

L’Oltrepò Pavese di scena a Taormina Gourmet 2017. E’ un territorio di grandissime tradizioni agricole e vitivinicole.

Verrà illustrato da Andrea Picchioni che farà una doppia verticale coi i suoi due vini più rappresentativi, il Doc Buttafuoco dell’Oltrepò Pavese Bricco Riva Bianca e il Rosso d’Asia, vino ottenuto da vitigni autoctoni.

Un vignaiolo d’altri tempi che non è facile incontrare in giro perché sempre al lavoro nelle campagne di Canneto Pavese. Racconterà il suo mondo con tipicità e tradizioni. Un’occasione unica per conoscere una parte della nostra Italia dove l’agricoltura è sempre stata strettamente legata alle vicende quotidiane e alla storia dell’uomo. A condurre la degustazione con Andrea ci sarà Francesca Ciancio, giornalista di grande esperienza che da anni viaggia attraverso le aree vinicole di tutta Europa. L’appuntamento è previsto per le 11 di lunedì 23 ottobre presso la Sala Pitagora dell’Hilton di Giardini Naxos.

In degustazione

  • Doc Buttafuoco dell’Oltrepò Pavese Bricco Riva Bianca  2013
  • Doc Buttafuoco dell’Oltrepò Pavese Bricco Riva Bianca  2012
  • Doc Buttafuoco dell’Oltrepò Pavese Bricco Riva Bianca  2008
  • Rosso d’Asia 2013
  • Rosso d’Asia 2012
  • Rosso d’Asia 2008

Pubblicato su  www.cronachedigusto.it  (Taormina Gourmet 2017)

Giornale on line di enograstronomia

 

 

Il Principe….

AMEDEO     CUSTOZA SUPERIORE D.O.C.

Grazie al mitico Tito che mi ha omaggiato di questa bottiglia dopo una sua visita in cantina, incuriosito da questo Custoza  segnalato tra i grandi vini con i tre bicchieri dal Gambero Rosso….

 

Il nome ricorda il Principe Amedeo di Savoia ed è davvero un vino da Principi…
Bianco con un grande potenziale per un buon invecchiamento, semi aromatico piacevole con un perfetto equilibrio tra frutta, tannino, alcol e acidità. Spicca la Garganega (40%) tra i vitigni che lo compongono e l’aromaticità della Fernanda 30% (clone di Cortese), Trebbianello 15% (clone di Tocai), Trebbiano Toscano 15% corposi ma neutri. Davvero una bella e buona sorpresa…