Il ritorno dal Franco dopo il lockdown

Era stata il 13 Febbraio l’ultima cena corale dal Franco prima della pandemia. Ora il primo ritrovo si è tenuto l’8 ottobre. Otto lunghi e duri mesi sono trascorsi fra i due eventi organizzati entro “le mura” della Trattoria il Naviglio.

Un gruppetto di produttori emiliano romagnoli (al secolo Cesare Corazza, Jacopo Giovannini e il “giovin” Giovanni Paltrinieri) ha infranto il tabù, ha esorcizzato la paura.

Ci siamo ritrovati in amicizia (nel rispetto delle norme sul distanziamento)

Vale il commento alla serata che ha rilasciato Jacopo Giovannini ed al quale vorrei dare risalto “Era da tanto tempo che volevo tornare da queste parti, è successo con imbarazzo e con rispetto per tutto quello che è stato. Come sempre il vino ha unito le persone. Emilia e Romagna e Brescia sedute a tavola. Avere ancora dell’uva appesa aiuta a capire la materia, quella che si tocca e si può capire. Averla ritrovata nel vino è sempre il più bel ricordo! “

Non voglio dar giudizi sui vini, sui cibi e sull’abbinamento cibo-vino: è stato bello solo esserci nuovamente.

By D.T.

P.S.: Comunque s’è mangiato e bevuto molto bene.

*Si ringrazia l’Editore per la gentil concessione delle immagini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *