SPIEDO BRESCIANO, CALORE UMANO

Anche questa volta Winetopblog durante la sua reunion annuale ha onorato un piatto atavico, primordiale e per questo imperdibile della cucina bresciana: lo spiedo.

Gira su’ ceppi accesi / lo spiedo scoppiettando” così scriveva il Carducci ma, come ben sottolinea un mio maestro, il protagonista in queste occasioni conviviali è l’amicizia.

Certo è che l’amicizia va degnamente “innaffiata” sennò… si secca.

Per questo motivo mi limito a rendervi partecipi delle bottiglie di grande valore intrinseco che sono state stappate nell’occasione.

Comunque, per la capacità di saper unire, ci deve essere qualcosa di religioso nella carne che gira sul fuoco e nel vino che la glorifica.

E qui mi taccio.

By D.T.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *