FALSTAFF E IL SUO SERVO

 

Si conclude all’Osteria del Frate l’apertura della stagione teatrale bresciana 2019/2020, dove alla fine dell’esibizione tutta la compagnia si è trasferita per rifocillarsi e festeggiare il gran lavoro messo in scena.

Falstaff e il suo Servo, al debutto in prima nazionale, è la pièce portata sul palco dal CTB in coproduzione col Teatro degli Incamminati e col Teatro Stabile d’Abruzzo.

E cosa più di due bottiglie di vino, l’uno bianco e l’altro rosso proposti durante la cena, può rendere materialmente la contrapposizione fra Sir John Falstaff, magistralmente intepretato da Franco Branciaroli, e il suo Servo, interpretato con consumata maestrìa da Massimo De Francovich? L’uno fresco, ciarliero, un po’ Candide, l’altro caldo, austero e razionale fino al cinismo, un po’ Tartufo.

Non vi svelerò la battuta finale perchè lo spettacolo è da vedere… e, se si vuole, anche da bere.

By D.T

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *