BATARö E I SUOI FRATELLI

PRODUTTORE: AZIENDA AGRICOLA ALBERTINI CARLO PODERE CISELLO
NOME DEL VINO: GUTTURNIO D.O.C.
ANNATA: 2018
PAESE: ITALIA
REGIONE: EMILIA-ROMAGNA
AREA VITIVINICOLA: VAL TIDONE 
TIPOLOGIA: VINO ROSSO FRIZZANTE
UVE: BARBERA 60%; CROATINA 40%  
GRADO ALCOOLICO: 13%
NOTE PERSONALI: In occasione del Valtidone Wine Fest abbiamo partecipato all’ultima domenica di degustazioni a Pianello Val Tidone. Trattandosi di sagra con abbinamenti di prodotti locali ai vini pur essi locali, vengo a conoscenza della esistenza di questa particolarità culinaria che si chiama batarö, che gode del riconoscimento della de.co. L’etimo non riesco a intuirlo ma ciò che importa è che trattasi di una forma particolare di pane: un disco di pasta allungato che inserito nel forno da pizza si rigonfia. Terminata la cottura viene tagliato in senso orizzontale e riempito di salumi e/o formaggi. La morte sua è con pancetta e gorgonzola. Presso il Podere Cisello abbiamo assistito alla preparazione del batarö dalla pasta fino al prodotto finale. Come si può intuire, il batarö farcito ha bisogno di trovare un vino che sgrassi la sua untuosità e il Gutturnio prodotto dal sig. Carlo Albertini, titolare del Podere Cisello, è perfetto per semplicità dei sentori  primari ed immediati di frutta rossa. Al palato svolge una funzione “pulente” per la presenza di un tannino vivo e di bollicine fini. Un boccone e un sorso, un boccone e un sorso in un concatenarsi di sensazione croccanti del pane, morbide e grasse della pancetta col gorgonzola ed asprigne e futtate del vino. Un po’ come un Karatè Kid piacentino: “metti la cera, togli la cera”. Il vino si integra con l’alimento facendo parte di un tutt’uno contadino, semplice e coinvolgente.
By D.T.
Le fasi della preparazione del batarö

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *